Un mondo di… nuove tecnologie

È evidente come la tecnologia abbia totalmente cambiato le nostre vite. Grazie ad essa abbiamo potuto rendere più veloce la comunicazione, i processi di lavoro, l’apprendimento, guardare film in streaming, ascoltare musica dal cellulare, scaricare dati in qualche secondo… Insomma, sono solo esempi e sono davvero una piccolissima parte del mondo tecnologico che è emerso negli ultimi anni. Troppo ci sarebbe da dire, ma sarebbe come esplorare un fondale pieno di tesori.

Le nuove TecnologieCome c’è chi apprezza tutta questa rivoluzione, c’è anche chi invece la considera una schiavitù delle macchine. Sta di fatto che la tecnologia non deve essere considerata né come un dio al quale non possiamo rinunciare, né come un diabolico nemico, ma semplicemente uno strumento che nelle mani giuste è in grado di apportare tanti cambiamenti a favore dell’uomo.

Per il futuro si attendono altri importanti sviluppi: nuove tecnologie e scoperte sono state già annunciate, e ci sorprenderanno negli anni a venire. Se verranno realizzate, avranno il potere di trasformare ancora di più la nostra civiltà.

Nel settore della grafica, in questo ultimo anno si è assistito all’avvento della stampa 3D personale. Le stampanti 3D hanno iniziato ad interessare il mercato ‘consumer’, con la novità del personal 3D printing. La diffusione della stampa 3D sarà sempre più capillare, fino a raggiungere le case e le scuole, almeno negli Stati Uniti.

I viaggi tecnologici: nel corso del 2016 si assiste all’inizio del turismo spaziale, il cui costo è elevato, quindi non per tutti. Ma raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale o fare un volo spaziale sub-orbitale con la Virgin Galactic è realtà. Il mercato cresce rapidamente, e si stima che entro qualche anno sarà possibile acquistare viaggi spaziali turistici con compagnie come Space Island, Galactic Suite, e Orbital Technologies, e soggiornare in suite di hotel orbitanti.

Nel 2017 si assisterà ad una rivoluzione nel campo della chirurgia con la comparsa della penna 3D che cura le ossa. Si chiama “bio pen” e consente ai chirurghi di tracciare strati di cellule su ossa danneggiate. I fautori del progetto che ha sviluppato questa tecnologia hanno depositato il kit presso l’ospedale di St. Vincent di Melbourne, in Australia, dove lo strumento verrà migliorato. Oltre alla bio pen, ci sarà anche la penna laser per la cura delle ferite.

Nel 2018, assisteremo al trasferimento dati ancora più veloce. “Light Peak” è un metodo rapido per il trasferimento di dati. Ad annunciarlo, la Intel che lo lancia come il successore di USB 3.0. La nuova super tecnologia promette trasferimenti da 100 GB al secondo, ma anche di 1 Terabyte al secondo!

Nel 2019 si prevede una “umanizzazione” dei Personal Computer che verranno dotati della potenza del cervello umano. Ray Kurtzwell, Director of Engineering per Google, sostiene che i computer saranno sempre più simili al cervello umano.

Web 3.0 è ormai una certezza. Dopo il Web 2.0 che ha visto la rivoluzione dei social network ed il predecessore – Web 1.0 – che ha portato in auge gli hyperlink, il 3.0 porta alla riscossa il web semantico, una rete all’interno della quale gli oggetti vengono organizzati all’interno di un sistema capillare ed interconnesso grazie allo sviluppo di tecnologie di comunicazione avanzate: tag RFID, NFC, Bluetooth.

In questo scenario, non stupisce che chi vuole dedicarsi a settori in via di sviluppo, che sia nell’ambito della grafica, della medicina, del web, del turismo sempre più tecnologico, debba necessariamente provvedere a costruirsi una cultura più innovativa e all’avanguardia possibile, per poter essere sempre più smart con le nuove tecnologie.

Tenersi aggiornati è un primo step verso l’“alfabetizzazione”, nella prospettiva di conoscere cosa avviene sul campo, nel vasto mondo della tecnologia. Chi è già dentro, non può trascurare ciò che verrà da qui a qualche anno, ecco perché è nata “Social2Tech”, una piattaforma web aggiornata con le ultimissime novità nel settore delle nuove tecnologie.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.