Impariamo a fare trading nel forex con i broker

Ambisci a diventare un esperto professionista del forex? Un primo passo che ti dà accesso a questa attività è la scelta del broker. Il broker è un mediatore finanziario che viene utilizzato per negoziare sui mercati attraverso un conto di trading.

Naturalmente per fare un trading efficace è necessario selezionare con molto scrupolo l’intermediario, in base all’analisi di alcune caratteristiche precise che lo rendono un partner ideale per fare le proprie negoziazioni sui mercati. Se si vuole fare del trading la propria attività principale è necessario comprendere che le piattaforme che si utilizzano, possono fare una grande differenza.

Fare trading nel forexMettiamo intanto in luce quegli elementi che ci portano ad individuare un broker di qualità. Quali caratteristiche deve avere un broker? Quali sono i passi necessari per iniziare a fare trading forex?

Uno degli errori più comuni quando si è principianti è quello di pensare che sia sufficiente qualsiasi sito per iniziare a fare trading online. Ebbene, questo approccio è sbagliato perché  invece ci sono delle caratteristiche di base che le piattaforme devono avere, fra cui la prioritaria rapidità di esecuzione degli ordini.

Vi sono anche degli aspetti legali da considerare per capire quali sono le piattaforme più professionali e come riconoscerle fra le tante offerte che ci capita di vedere sul web.

Che cosa è un broker forex ?

Un broker è una società autorizzata ad operare sui mercati delle valute con servizi annessi quali:

  • strumenti finanziari
  • tutorial e guide in pdf
  • piattaforme forex e conti di trading
  • strumenti di trading professionali

I tutorial per operare con i broker sono offerti dai broker stessi che istruiscono i trader principianti sul trading online. Nella pagina web http://www.iforexbroker.eu/plus500.php è possibile approfondire l’importanza e la natura dei tutorial per quanto riguarda i broker forex.

I forex broker hanno liberalizzato il mercato rendendolo accessibile anche ai piccoli investitori, i quali hanno a portata di mano degli strumenti finanziari per fare trading: valute, materie prime, opzioni binarie.  Una volta che ci si è registrati alla piattaforma, si può accedere al mercato attraverso di essa, sia tramite un software da scaricare sia tramite un’applicazione via web e smartphone.

Come abbiamo già detto, è importante che il broker rispetti delle leggi per la tutela degli utenti, che devono essere protetti e garantiti. Le società intermediarie devono operare con strumenti controllati, perché si parla pur sempre di soldi.

Per queste ragioni, è indispensabile che ogni broker possegga delle opportune licenze per operare in un paese. Le licenze europee sono quelle di CySec o FSA, mentre in Italia è la  Consob che si occupa di rilasciare autorizzazioni.

Per fare trading abbiamo bisogno di un conto per negoziare. Aprire un conto non è una cosa difficile, non ci vuole certo una formazione particolare per queste primissime fasi. Gli step da compiere sono:

  • Iscriversi al sito di un broker provvedendo ad inserire i propri dati e inviando la richiesta
  • Provare gli strumenti, i conti detti demo o di prova per simulare le operazioni e testarne le caratteristiche.
  • Depositare per fare iniziare a fare delle operazioni. Il deposito iniziale o versamento minimo può avvenire mediante bonifici, carte di credito o strumenti elettronici come paypal.
  • Una volta che si ha accesso alla piattaforma, è possibile iniziare a negoziare sui mercati, capendo l’importanza anche della leva finanziaria.
  • Fare strategie.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.